{joomad pos=left rssid=2} {joomad pos=top rssid=2} {joomad pos=right rssid=2}
Il Collegio del Cambio è una parte del Palazzo dei Priori a Perugia, celebre soprattutto per la Sala delle Udienze  affrescata dal Perugino.

Il cambiavalute perugini (cioè i banchieri) erano riuniti una potente corporazione  denominata “Arte del Cambio”. Tra il 1452 e il 1457 essi ebbero il privilegio di poter sistemare la propria sede all’interno del Palazzo dei Priori, in particolare all’estemità subito prima dell’innesto delle attuali via Boncambi con via Vannucci.

La sede venne sistemata architettonicamente da Bartolomeo di Mattiolo e Lodovico di Antonibo in quegli anni, mentre vicino allo scadere del secolo si decise di affidare la decorazione della Sala delle Udienze a una serie di artisti. Gli arredi lignei vennero prodotti da Domenico del Tasso, che vi usò per la prima volta in questo tipo di arredo la decorazione a grottesche, mentre la parte pittorica fu affidata a Pietro Perugino, che allora veniva considerato il maggior artista d’Italia e teneva bottega contemporaneamente a Firenze e a Perugia.

{joomad pos=bottom rssid=2}

Lascia un commento