{joomad pos=left rssid=2} {joomad pos=top rssid=2} {joomad pos=right rssid=2}
Un giornalista di fine Ottocento scrisse sul capanno garibaldi: Costeggiando sempre il Canale Naviglio, fra le boscaglie del Pineto in distanza di cinque chilometri, si giunge al Capanno Garibaldi, originariamente del Pontaccio. Qui leroe, col suo aiutante Leggero ebbe rifugio dal 6 al 7 agosto 1849, mentre era cercato a morte dagli austriaci come una belva della foresta, lui, il masnadiero, il filibustiere di quei tempi. Quante idee montano al cervello, quanti sussulti partono dal cuore nel visitare il…
{joomad pos=bottom rssid=2}

Lascia un commento