Rovigo le torri pendenti

Comune di Rovigo

Rovigo le torri pendentiRovigo è un comune italiano di 52.458 abitanti capoluogo della Provincia di Rovigo nel Veneto.
Il capoluogo è conosciuto anche con il nome di Città delle rose grazie alla descrizione fatta da Ludovico Ariosto ne l’Orlando furioso, che ne fa derivare il nome latino Rhodigium dalla parola greca ÁÌ´¿½ (rhòdon), ossia rosa:
 « la terra, il cui produr di rose
le dié piacevol nome in greche voci »
 (L. Ariosto, Orlando Furioso, canto 3, 41, vv. 1-2)
Questa derivazione è ormai considerata una fantasia poetica dalla maggior parte degli storici, ciononostante la rosa è tuttora uno dei simboli della città di Rovigo.
Gli abitanti si chiamano rodigini in italiano standard, ma diversi dizionari della lingua italiana riportano anche la voce popolare rovigotti.
 
Il comune di Rovigo si estende tra l’Adige a nord e il Canalbianco a sud, ad eccezione della frazione di Fenil del Turco che è situata tra il Canalbianco e lo scolo Zucca; si trova a circa 41 km dalla costa del mare Adriatico.
Il territorio è estremamente pianeggiante e l’altitudine varia tra i 5 e gli 8 metri sul livello del mare. È attraversato dall’Adigetto e da numerosi canali artificiali che servono sia per la bonifica idraulica che per l’irrigazione. Tra questi il Ceresolo, il Rezzinella, il Valdentro, l’Adigetto, il Canalbianco, il Pontecchio, lo Zucca segnano, in alcuni tratti, i confini del comune; il Collettore Padano Polesano attraversa la frazione di Fenil del Turco.
Il terreno è molto fertile e adatto in particolare alla coltivazione del mais e di prodotti orticoli di qualità. Sul Canalbianco si apre l’interporto di Rovigo, diventato operativo nel 1998.
Il comune di Rovigo confina (in senso orario): a nord con i comuni di Barbona, Vescovana, Boara Pisani e Anguillara Veneta; a est con i comuni di San Martino di Venezze, Villadose e Ceregnano; a sud con i comuni di Crespino, Pontecchio Polesine e Bosaro; a ovest con i comuni di Arquà Polesine, Costa di Rovigo, Villanova del Ghebbo e Lusia.
 

Lascia un commento